Daily Iveco che non parte, la soluzione

dailyiveco che non parteE’ un problema già noto che si manifesta soprattutto sui Daily con motori 35C13 (2.3 litri)  35c15 (2.8 litri) 35C17 (3.0 litri) con centraline BOSCH 0281 011 228 con parecchie ore di funzionamento e sulle Alfa 156 con medesime motorizzazioni.
Il problema nasce già in fase di progetto in quanto le bronzine dell’albero motore sono prive di spalla che consentirebbe di tenere più saldo l’albero onde evitare scivolamenti assiali lungo il monoblocco (spallamento).

Con il tempo e l’usura, si manifesta un gioco sempre più importante nell’albero motore (l’albero, nel ruotare, tende a scorrere in avanti e indietro anche di oltre 10 mm rispetto al monoblocco).
In conseguenza a tale gioco, il sensore che è abilitato alla rilevazione della fase e al numero di giri (dai denti del volano), riceve un segnale troppo debole ed incostante che ritarda l’avviamento del motore e, col freddo, lo rende impossibile.

Con l’aumentare delle ore di lavoro, il problema tende a peggiorare, e sarà sempre più difficoltoso l’avviamento del motore (gira molto più a lungo prima di potersi avviare e, nel freddo invernale, è molto probabile che il motore non si avvii per nulla).
Si generano quindi anche inutili sollecitazioni ai danni della batteria e del motore di avviamento riducendo di molto la vita utile di questi dispositivi.

Anche dopo il problematico avvio, il sensore continuerà a ricevere segnali incostanti e continuerà a creare problemi anche in moto; tali discontinuità persistenti generano anche lunghe stringhe di errore alle centraline che possono anche bloccarsi.

Di solito tale problema si manifesta dopo i canonici 100.000 km o molte ore di funzionamento.

Soluzioni
C’è dietro una lunga storia di tentativi di risoluzione tutti andati in fumo:
– c’è chi prova a risolvere sostituendo l’unità di controllo del motore (ECU)
– altri a modificare od avvicinare la staffa dello stesso sensore di giri (sperando di ottenere un accoppiamento più efficiente ed una maggiore sensibilità)

In ogni caso tali modifiche non apportano quasi mai vantaggi apprezzabili, al più riesce a rosicchiare qualche migliaio di chilometri aggiuntivi di uso del mezzo prima di doverlo revisionare completamente mettendo mano sul monoblocco, sulle bronzine e sull’albero motore (con costi non indifferenti).

 

dailyfast per motori spallati che non partono a freddoRicercando una soluzione, il nostro centro ha sviluppato un dispositivo economico e di facilissima installazione.
DailyFast risolve i problemi di accensione derivati dallo spallamento dei motori e ridona un avviamento rapido anche alle basse temperature

DailyFast è un filtro speciale che si interpone tra il sensore e la centralina che rende il segnale più stabile e ben più riconoscibile dal controllo ECU, non richiede alcuna alimentazione e risolve immediatamente il problema di avvio.

La procedura di installazione è semplicissima e rapida: si taglia un filo e vi si interpone il DailyFast.
Bastano solo 2 minuti per completare il lavoro e l’automezzo torna efficiente ed affidabile.
Non è richiesta nessuna altra operazione.

  • Con DailyFast
    – gli avvii saranno più veloci e precisi anche alle basse temperature invernali
    – l’uniformità di moto e la potenza del motore ritornano eccellenti
  • Con DailyFast ridoniamo nuova grinta ad un motore che sarebbe destinato alla riparazione.

Come installarlo
Benché il collegamento sia molto semplice e veloce, in ogni pacco forniamo tutte le istruzioni molto dettagliate su come fare. Solitamente non serve rivolgersi ad una officina per questa operazione e si completa in soli 5 minuti, serve una forbice ed un cacciavite (non richiede attrezzature specialistiche).
Forniamo comunque le istruzioni anche da questa pagina basta scaricare questo file PDF – DailyFast Istruzioni

Alcune precisazioni

Il prodotto è rivolto a meccanici, elettrauto e tecnici che sanno ciò che stanno facendo, è sconsigliato a chi non è pratico del campo.
– gli automezzi che hanno questo tipo di problema sono quelli che montano la centralina BOSH 0281 011 228 nelle 3 cilindrate 2.8, 2.3 e 3.0 (installati su Iveco Daily e su Alfa 156)
– Verificare prima con i sistemi di diagnosi che il problema risieda essenzialmente sul sensore dei giri (il prodotto non è un oggetto magico e non cura altri malanni)

Il prodotto è sempre disponibile ed è acquistabile da qui, per ulteriori informazioni contattaci

Installa DailyFast e rimanderai la costosa riparazione in officina di qualche anno!

 



 

 

Se hai una autofficina ti consigliamo Autofast, una sofisticata interfaccia  per la diagnosi avanzata di tutti gli automezzi Fiat e marche associate.
Con poca spesa potrai disporre di una diagnosi professionale (migliore di quella ufficiale autorizzata FIAT) con una spesa irrisoria. Avrai inoltre tantissime funzionalità e opzioni che nelle altre diagnosi vengono volutamente escluse.
Inoltre hai un collegamento Wi-Fi ultrarapido ed a lungo raggio che ti permette di testare il veicolo a lunga distanza e senza fili (anche dal computer dell’ufficio).
Leggi i dettagli del prodotto oppure acquista.

Share

4 thoughts on “Daily Iveco che non parte, la soluzione

  1. Grandeee! funziona perfettamente, va meglio di quando il motore era nuovo! l’avvio a freddo ora è immediato e il motore è più regolare.
    Mi stavo già organizzando a trovare i soldi per rifare il motore, ora non mi devo più preoccupare!
    Grazie veramente.

  2. sto per acquistare un 35c17 usato con 105000 km. volevo sapere:
    hanno tutti questo problema?
    montano tutti centralina bosh 0281011228? eventualmnte se hanno centralina diversa hanno comunque questo tipo di problema?
    dal tipo motore riportato sul libretto riesco a capire che centralina monta?
    collegando la diagnosi riesco a capire se è presente il problema?

    • Ciao Andrea il problema sorge dello spallamento delle bronzine per usura che causa uno scorrimento assiale dell’albero motore, in conseguenza a tale scorrimento il sensore di giri rimane discostato diminuendo il segnale di sincronizzazione verso la centralina.
      Non tutti questi motori montano la centralina in questione e per altri modelli di ECU il problema è meno marcato.
      Per capire il tipo di centralina basta leggere il codice stampato sulla centralina stessa, non lo trovi sul libretto, con una diagnosi è possibile, ma per applicare la diagnosi di solito si deve conoscere anche il tipo di centralina!
      In ogni caso sappi che se il mezzo si avvia regolarmente a freddo il problema non c’è, se si presenterà provvederai quando capita, inutile farsi problemi se, per ora, non esistono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *